Lifting

INTERVENTO DI LIFTING IN TURCHIA

Prezzo

2.390€

Il viso si rilassa e sprofonda dopo i 40 anni di età. Inizialmente si abbassano le sopracciglia, dopo la zona del contorno occhi, dove compaiono le borse e si formano pieghe tra le guance e le labbra. Successivamente accade lo stesso con i segni intorno alla bocca con la formazione di pieghe che si estendono fino al mento. Ed è in questo momento che è consigliabile sottoporsi ad un procedimento di stiramento facciale che raccoglie un gruppo di tecniche chirurgiche per restituire al viso la solidità e rallentare il passare del tempo. La tecnica si sceglie in base alle necessità del paziente; si può realizzare un sollevamento del terzo medio del viso in endoscopia con un sollevamento delle sopracciglia o delle palpebre inferiori attraverso una blefaroplastica delle palpebre inferiori. Dopo i 50 anni è comune ricorrere ad un lifting facciale completo.

ASPETTI PRINCIPALI DELL’INTERVENTO 

  • L’intervento dura circa 3 ore
  • Si realizza in anestesia generale
  • Il paziente non deve fumare da due settimane prima dell’intervento
  • Il paziente dovrà restare 2 giorni in ospedale
  • I punti si rimuovono al quinto giorno
  • E’ necessaria una permanenza di 7-9 giorni in Turchia
  • Gli edemi ed ematomi scompariranno in 2 settimane
  • I risultati finali si vedranno in 6 settimane

COS’E’ L’INTERVENTO DI STIRAMENTO FACCIALE?

Il lifting facciale, (la ritidectomia), è un procedimento chirurgico tramite il quale si eliminano le rughe del viso proprie dell’età. Un metodo che è conosciuto anche con il nome di rinnovamento o ringiovanimento facciale. Il normale invecchiamento con il passare degli anni, l’azione dei raggi del sole sulla pelle, lo stress quotidiano e altri fattori come il tabacco, gli alcolici o una dieta carente influiscono sul decadimento della pelle del viso e sulla comparsa delle rughe. La maggior parte delle persone vedono, col passare del tempo, l’emergere di marcate linee di espressione e rughe sul volto. Inoltre, le sopracciglia si abbassano, le ciglia cadono, compaiono le borse sotto agli occhi, solchi profondi attorno alla bocca e al naso, gli zigomi si abbassano, si altera il contorno del mento, e nel collo si formano cumuli di pelle penzolante. Per non parlare della perdita di vitalità della pelle e la comparsa delle macchie del sole. Tutto ciò si può correggere mediante la chirurgia plastica ed estetica, che offre i migliori risultati nel campo del lifting facciale o ritidectomia.

Con l’intervento di lifting- ringiovanimento del viso si mette fine al decadimento della pelle del viso e del collo, eliminando le rughe e lasciando la pelle luminosa. Con questo intervento si lavora sulle guance per eliminare i tessuti grassi del collo, si rinforzano i tessuti facciali, le palpebre si rinvigoriscono e se si desidera si possono effettuare altri interventi complementari come il peeling della pelle o le iniezioni di botox.

CHI SONO I PAZIENTITI PIU’ ADATTI PER QUESTO TIPO DI INTERVENTO?

Qualsiasi persona che inizia a notare il decadimento della propria pelle, la perdita di elasticità non dovuto ad un problema di salute può sottoporsi ad un intervento di lifting. Generalmente la maggior parte dei pazienti sono uomini e donne con più di 40 anni ma si può intervenire anche su persone più giovani.

Dopo l’intervento di stiramento facciale, il viso diventa più bello e più giovane. Normalmente chi ricorre al lifting lo combina con altri interventi di estetica come quelli che riguardano il naso, le palpebre, la correzione delle linee della fronte e lo stiramento delle sopracciglia. Inoltre, si può combinare con il riempimento delle rughe attraverso un’iniezione di olio o di acido ialuronico o con un peeling mediante laser meccanico, chimico o si può applicare del botox rinvigorente.

PRE-INTERVENTO

Quando si verifica un evidente invecchiamento facciale o quando si rende necessario l’intervento per problemi di decadimento della pelle, è il momento di avvicinarsi ad una clinica per affrontare apertamente il problema con un’équipe medica alla ricerca della migliore soluzione. 

Durante il primo incontro con il medico andrà chiarito il motivo che ci spinge a questo tipo di intervento e quali sono i desideri e le aspettative. Se abbiamo deciso di sottoporci ad un intervento di lifting o ad un trattamento di ringiovanimento facciale dovremo toglierci ogni dubbio sul preoperatorio, l’intervento e il post-intervento.

INTERVENTO

L’intervento dev’essere effettuato in sala operatoria e sotto la supervisione di un anestesiologo e di un chirurgo. Può essere fatta anestesia generale o sedazione endovenosa a base di tranquillanti o in alcuni casi si può intervenire con anestesia locale. Questo tipo di operazione può durare dalle 3 alle 10 ore. Nella maggior parte dei casi i pazienti potranno tornare a casa dopo aver passato la notte dopo l’intervento in ospedale.

Per quanto riguarda gli interventi addizionali (naso, palpebre, etc.) possono essere realizzati nello stesso momento. 

E’ importante sottolineare che la chirurgia di lifting facciale non lascia cicatrici visibili. Essendo segni impercettibili nascosti nella zona delle tempie, sulle orecchie o sulla fronte, a volte sulla mandibola dove rimarrà un segno di 3-5mm sotto la stessa. 

POST-INTERVENTO

La maggior parte dei post-interventi sono semplici. Raramente i pazienti riportano leggere infiammazioni e lividi, o sintomi di intorpidimento e tensione del nervo facciale spesso causa dall’anestesia. Questi sintomi scompaiono spontaneamente dopo 3-5 giorni. 

A volte il bendaggio può essere ingombrante ma occhi, naso e bocca restano sempre scoperti. E’ possibile che vengano utilizzati piccoli tubi di silicone per evitare l’accumulo di sangue nei tessuti su cui si è intervenuto che bisognerà tenere durante i primi giorni. Il bendaggio si potrà togliere completamente dopo 2-3 giorni. In quel momento verrà fatto il primo controllo generale mentre i punti saranno tolti dopo 5-7 giorni. E i capelli si potranno lavare senza problemi a partire dalle 48 ore.

RITORNO ALLA VITA NORMALE

Se tutto è andato alla perfezione, come spesso succede, il giorno dopo l’intervento, il paziente potrà alzarsi normalmente e procedere con le sue azioni abituali. Potrà tornare al lavoro e usare il trucco dopo che sarà passata l’infiammazione. E’ consigliabile evitare esercizi fisici per due mesi così come un’eccessiva esposizione ai raggi solari. 

WhatsApp chat